Rubamazzetto online: le regole e le varianti

In Italia è davvero molto difficile trovare una casa sprovvista di un mazzo di carte da 40 (napoletane, piacentine, ecc.).

Allo stesso tempo, almeno una volta nella vita (quasi) tutti hanno giocato ad uno dei giochi di carte più famosi: la scopa, per esempio, ma anche la briscola, il tressette, il solitario, o uno di quei giochi che sono spesso praticati durante le festività natalizie, come il Sette e Mezzo.

La grande passione della popolazione italiana per i giochi di carte ha fatto sì che tra gli utenti che si riversano quotidianamente sul web per giocare online ci siano anche molti nostri connazionali. 

Le regole del rubamazzetto online

Negli ultimi tempi abbiamo assistito ad una vera e propria diffusione di siti web che consentono di giocare online ad uno di quei giochi di carte che siamo solitamente abituati a svolgere “dal vivo”, anche di casino mobile. In tante di queste piattaforme, gli utenti possono cimentarsi anche in un altro gioco di carte molto antico ma sempre molto amato: stiamo parlando del rubamazzetto, molto diffuso in Italia e ovviamente praticato con il mazzo da 40 carte, divise in 4 semi da 10 carte ciascuno. 

Le regole del rubamazzetto online sono praticamente le stesse che si usano quando si sfidano attorno ad un tavolo “reale” amici, parenti, colleghi di lavoro, il proprio o la propria partner, e via dicendo. Nel rubamazzetto online è consigliabile giocare almeno in 4 persone, sebbene la versione “fisica” preveda anche partite in 2 o in 3. Il mazzo, come detto, è quello da 40 carte, anche se in alcuni rubamazzetto online può essere utilizzato anche il mazzo da 52, senza che questo comporti nessun problema allo svolgimento del gioco.

Ogni partecipante ha in mano 3 carte, mentre sul tavolo ce ne sono altre 4: un sistema molto simile alla normale scopa, anche se le piattaforme che propongono rubamazzetti con mazzi da 52 impongono come regola 4 carte in mano. 

L’obiettivo del gioco è quello di accumulare il maggior numero di carte, dato che più carte si hanno in mano più alto sarà il punteggio finale. Va da sé che chi ha più punti al termine della gara è il vincitore del rubamazzetto.

Il giocatore, quando arriva il suo turno, può prendere solo una carta dello stesso valore dal tavolo: per fare un esempio pratico, se ha in mano un Re di denari (o un Jack di cuori), può prendere solo un Re (o un Jack). Tuttavia, quando si effettua la presa, va tenuta scoperta l’ultima carta del proprio mazzo: se l’avversario ha una carta dello stesso valore in mano, può procedere a “rubare” il mazzo del concorrente.

Se invece il giocatore non ha nessuna carta dello stesso valore delle carte presenti sul tavolo, dovrà necessariamente scartarne una. Quando tutti rimangono senza carte, si procede ad assegnarne altre 3 (o 4) a testa, finché non termina il mazzo. 

Rubamazzetto online, una variante famosa 

Una volta terminate le carte, si procede alla “conta” dei punti totalizzati da ogni giocatore. Come detto, chi ha realizzato il punteggio più alto è il vincitore (in caso di punteggi uguali viene considerato pareggio). Il rubamazzetto classico ha una variante molto conosciuta come “Asso piglia tutto”: in pratica, chi è in possesso di un asso può rubare o le carte nel tavolo o il mazzo del compagno seguente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *