Poker online: come scoprire se gli avversari hanno un gioco passivo o aggressivo

Giocare a poker online è molto facile: tutte le nuove piattaforme di casino online che possono vantare la certificazione AAMS, infatti, sono in grado di offrire il più alto livello di sicurezza e di trasparenza.

Per la registrazione e l’apertura di un conto di gioco, poi, è davvero un gioco da ragazzi. Servono pochi minuti per ultimare il tutto, considerando che, giocando tramite le app da smartphone o da tablet, non è necessario nemmeno più effettuare il login, dato che l’accesso avviene in automatico.

Sedersi al tavolo: che tipo di avversari avete di fronte?

Nel momento in cui ci si siede al tavolo verde, tanti giocatori sono alle prime armi e non hanno l’esperienza necessaria per poter individuare e comprendere le tattiche di gioco degli avversari.

Quindi, uno degli step mentali più complicati da fare è quello indubbiamente di capire quali siano i giocatori aggressivi e quali, invece, quelli che hanno un atteggiamento passivo al tavolo. La prima cosa che viene insegnata ai giocatori di poker, infatti, è proprio quella, appena ci si siede al tavolo o si inizia una partita online, di raccogliere il maggior numero di informazioni sugli avversari.

Quindi, il primo passo è quello di capire chi è il giocatore più aggressivo, chi quello più passivo e quali, invece, sembrano avere un livello di esperienza maggiore: sono tutte informazioni che tornano utilissime durante il percorso di gioco, ma saranno davvero preziose nel momento in cui si andrà a contendere un piatto sfidando gli altri players.

I consigli di Danny Tang, pro player

A volte, i consigli migliori arrivano proprio dai giocatori pro, come ad esempio Danny Tang, un player professionista molto conosciuto nel settore, che ha spiegato alcuni accorgimenti che possono dare un’indicazione sommaria, ma molto utile sulla distinzione tra giocatori passivi e giocatori aggressivi, così come individuare chi sono i giocatori professionisti e chi, invece, i giocatori con minor esperienza.

Nel momento in cui si siede ad un tavolo, Tang ammette come sia importante focalizzarsi su determinati tell live. Ad esempio, se parlano in modo eccessivo, se tendono ad ignorare il flop, oppure concentrarsi sull’azione, chiedendosi ad esempio quante mani stanno giocando e quanti piatti vengono aperti.

Molti giocatori non lo sanno, ma i betting pattern rappresentano spesso e volentieri un aspetto fondamentale per comprendere in maniera intuitiva e rapida la tipologia di avversari contro cui vi state scontrando.

Occhio ad alcune azioni

Tang ha messo più volte in evidenza come, nel poker attuale, è molto facile vedere dei players che scelgono delle linee di azione notevolmente differenti tra loro.

Quindi, non si può affermare con certezza assoluta che alcune strategie siano sempre più vantaggiose e altre meno. Però, ci sono delle azioni, come il limp-fold o il limp-call che possono dare un’indicazione di massima sull’avversario.

Dare un’occhiata a questo video in cui il giocatore professionista Danny Tang svela alcune tecniche per individuare i giocatori aggressivi e quelli passivi, può tornare davvero molto utile. In sostanza, memorizzare questi indicatori serve proprio a raccogliere questo tipo di informazioni, la cui conoscenza, nell’arco del match, può rivelarsi decisiva, ovviamente per poter mettere le mani sul montepremi finale e arrivare fino in fondo alla partita o al torneo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *